Menu
#Italia4per4

Esplorando la natura con #Italia4per4: i laghetti di Rocchetta Nervina

laghetti-racchetta-nervina

Ed ecco arrivato Marzo che con le sue giornate luminose, l’aria fresca e il profumo di fiori, fa venir voglia di passeggiate e picnic all’aria aperta. La senti anche tu quest’aria di Primavera? E allora cosa aspetti? Sali a bordo del pulmino di #Italia4per4 e trascorri con noi una giornata a contatto con la natura! Prima tappa: la Liguria di Ponente, la mia terra, e i bellissimi laghetti di Rocchetta Nervina. Che dici, ci tuffiamo?

1. Liguria: i laghetti di Rocchetta Nervina

Immagina un piccolo paese incantato di 300 anime, racchiuso nell’entroterra ligure. Immagina di prendere un sentiero a ridosso delle case, che si inoltra nel bosco, il rumore fresco dell’acqua ti fa strada e la macchia mediterranea ti inebria con i suoi profumi e i suoi suoni.

Ecco, quello che vedi è il Rio Barbaria e le sue bellissime conche naturali noi Liguri li chiamiamo “laghetti”. Ora non ti resta che scegliere la tua “piscina privata” e rilassarti, passando del tempo in compagnia di amici, della famiglia o di un buon libro!

laghetti di Rocchetta Nervina: il borgo
Il borgo di Rocchetta Nervina

Cosa fare a Rocchetta Nervina

Fare il bagno ai laghetti di Rocchetta Nervina è sicuramente un must-do. Queste pozze d’acqua hanno tutte dimensioni diverse, una delle più grandi si trova a circa 15 min a piedi dal borgo. E’ facilmente riconoscibile perché ha anche una cascata!

E dopo il bagno ai laghetti, ecco cos’altro puoi fare:

  1. SCOPRIRE UN BORGO MEDIEVALE BEN PRESERVATO:
    Fondata nel 1186, Rocchetta Nervina è stata edificata in maniera strategica sulle sponde di due torrenti, il Barbeira e l’Oggia. La sua caratteristica forma a Y e le alte case in pietra a picco sull’acqua l’hanno protetta, nel tempo, da attacchi nemici.
  2. PASSEGGIARE NEL CUORE DELLE ALPI LIGURI:
    Ci sono tanti percorsi e sentieri suggestivi sentieri, alcuni percorribili anche in bici (downhill). Clicca qui per informazioni sugli itinerari che partono dal borgo di Rocchetta.
  3. FARE CANYONING NEL RIO BARBARIA:
    Lasciati trasportare dalla corrente e tuffati nelle conche dai riflessi verde-azzurri! Una guida ti insegnerà le nozioni base per vivere questa esperienza in totale sicurezza. La durata complessiva dell’uscita è di 4-5 ore e l’attrezzatura necessaria (casco e muta) è disponibile in loco. Anche i bambini possono lanciarsi in questa avventura, a partire dai 10/12 anni! Per informazioni visita il sito del Parco Naturale Alpi Liguri
  4. ASSISTERE AL FESTIVAL DELLE FIABE:
    In Agosto, il borgo di Rocchetta Nervina si trasforma in un regno incantato, i suoi vicoli e le piazzette si illuminano a festa e ospitano storie e scenografie diverse ad ogni edizione. Uno spettacolo itinerante dedicato a grandi e piccini.
  5. GUSTARE I PIATTI DELLA TRADIZIONE CONTADINA:
    Croseti (farfalle di pasta fatte a mano), i Ravioli di borragine alla rocchettina e la Capra e fagioli.
laghetti di Rocchetta Nervina: cascata
Uno dei laghetti più grandi con cascata

Come raggiungere i laghetti di Rocchetta Nervina

I laghetti di Rocchetta Nervina si trovano nell’entroterra della provincia di Imperia, a mezz’ora dal mare di Bordighera e Ventimiglia, e a 45 minuti da Sanremo.

In auto: Autostrada E80 Genova-Ventimiglia, uscita Ventimiglia. Attraversa il centro città e prendi la SP64 direzione Rocchetta Nervina. Impiegherai circa 20 minuti per arrivare a destinazione.

Poco prima, scorgerai il bellissimo borgo di Dolceacqua, tanto caro al famoso pittore impressionista Monet! Una visita qui è d’obbligo. Se vuoi scoprire di più sul suo castello puoi leggere questo mio articolo dedicato.

laghetti di Rocchetta Nervina: conche d'acqua
Una delle tante conche naturali immerse nel verde

Prima di proseguire il viaggio di #Italia4per4, ti segnalo un’altra meravigliosa escursione nell’entroterra ligure. Un percorso nella natura, tra piccoli borghi, murales e laghetti all’interno di un bosco che sembra incantato! Si tratta di un giro ad anello: Dolcedo, Bellissimi e i Laghetti di Lecchiore.


2. Veneto: il Lago del Mis

Immagina una valle incanta. Mettici un lago nel mezzo. Ora non ti resta che scegliere quale meraviglioso sentiero prendere per primo. In un solo giorno, infatti puoi osservare i cadini (cavità) scavati dal torrente Brenton, la cascata del Soffia e camminare lungo il sentiero della Val Facina. Sei nel Parco Nazione delle Dolomiti Bellunesi e i sentieri che si sviluppano intorno al Lago del Mis sono brevi e adatti a tutti. Nora e Sara di Viaggi Espresso raccontano qui la loro esperienza.

Veneto: Lago del Mis
Lago del Mis – Dolomiti Bellunesi (ph. credit: Viaggi Espresso)

3. Emilia: il Lago Baccio

Immagina la provincia di Modena. No, no. Non c’è solo pianura. Alza lo sguarda, le vedi le montagne? E ora inizia a camminare per raggiungere il bellissimo lago Baccio. Ben fatto! Sei a 1.500 metri sul livello del mare! Lo avresti mai detto? Questa è una zona ricca di laghi di montagna e dal lago Baccio ne puoi raggiungere altri. Per saperne di più sbircia l’articolo di Terry di Andiamo all’Avventura.

Emilia: lago Baccio
Il Lago Baccio – Appennino Modenese (ph. credit Andiamo all’Avventura)

4. Lazio: il Lago Albano

Immagina un lago di origine vulcanica. Torna indietro di migliaia di anni e guarda bene. Si, era già popolato fin dalla preistoria! Sei a pochi kilometri dalla Capitale, nella zona dei Castelli romani. Qui puoi trascorrere una giornata di relax, scegliere se passeggiare lungo il sentiero che costeggia il lago oppure navigarlo in canoa o pedalò. A suggerirci questo meraviglioso spot naturale è Barbara che frequenta il Lago Albano in tutte le stagioni e con tutta la sua famiglia.

Lazio: Lago Albano
Il Lago Albano – Castelli Romani (ph.credit Barbara e twins)

Ti sei pers* le prime esplorazioni di #Italia4per4? Eccole qua!
Febbraio: Centri Storici
Gennaio: Borghi
Dicembre: Ricette di Natale
Novembre: Musei Insoliti
Ottobre: Castelli

Prossima avventura: il 15 Aprile! Ti aspettiamo!

#StayLostBeCurious

Grazie per aver letto il mio articolo. Mi chiamo Alice e sono una travel blogger per passione. Scopri cosa scrivo nel blog qui. Per altri consigli di viaggio seguimi su Instagram. Ti aspetto!

*Tutte le foto di questo articolo sono state scattate da me tranne quelle espressamente segnalate*

No Comments

    Leave a Reply

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.